Venerdì 25 maggio alle 20 prosegue la giornata dedicata alla comunicazione dopo la conferenza di Federico Lombardi. L’argomento, nel perfetto stile della nostra Fondazione, sarà declinato in musica grazie al duo pianistico formato da Paola Biondi e Debora Brunialti.

Il programma inzierà con la trascrizione della splendida Sonatina aus Actus Tragicus, Bwv 106 scritta dal compositore ungherese György Kurtág, che sintetizza in pochi minuti il senso profondo di molte cantate bachiane, in un misto di tragedia e speranza, di realtà e sogno. A seguire ascolteremo la Rapsodie Espagnole di Maurice Ravel, la Sonata per pianoforte a 4 mani di Francis Poulenc e la Rhapsody in Blue di George Gershwin. A punteggiare questi capolavori alcuni piccoli pezzi di Kurtág, tratti dalla raccolta Játékok. Sono brani dedicati ai bambini con il pianoforte trasformato in un grande e affascinante giocattolo.

Paola e Debora studiano e si diplomano con Lidia Arcuri presso il Conservatorio N.Paganini di Genova; si perfezionano in seguito con Alfons Kontarsky al Mozarteum di Salisburgo, Dario de Rosa e Maureen Jones alla Scuola di Musica di Fiesole e Katia Labeque all’Accademia Chigiana di Siena. Dopo il loro debutto al Conservatorio di Sydney e nella storica Sala Rachmaninoff del Conservatorio Tchaikovsky di Mosca iniziano la loro carriera che le porta a suonare per i più importanti Festival ed Associazioni Nazionali ed Internazionali effettuando tournée in tutto il mondo. Hanno inciso per la Dynamic composizioni del ventesimo secolo ottenendo riconoscimenti presso prestigiose riviste musicali, mentre per Amadeus hanno registrato il Concerto per due pianoforti ed orchestra di F. Poulenc. Nel Giugno 2017 è uscito con Suonare News (in collaborazione con il Cidim) il loro ultimo cd con musiche di Mozart/Grieg, Debussy, Ravel e Gershwin. Questa opera condivide la ricerca di una connessione di pace per la civiltà futura espressa dal Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, del quale riporta il simbolo in copertina.