• Fai click sull'immagine per partecipare

Fondazione Opera Campana dei Caduti - AIAPI | Associazione Internazionale Arti Plastiche Italia – Comitato Nazionale IAA/AIAP UNESCO Official Partner Spazio-Tempo Arte
presentano: Rassegna Internazionale di Arte Contemporanea
161 artisti da 37 Paesi difendono il diritto all'educazione e all'istruzione.
a cura di Roberto Ronca
dal 23 Giugno al 23 Settembre 2018

Fondazione Opera Campana dei Caduti - Rovereto (Trento) - ITALIA
Con il patrocinio di UNRIC | Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite - Obiettivi per lo sviluppo sostenibile | IAA / AIAP UNESCO | Comune di Rovereto - Provincia Di Trento
Vernissage inaugurale: 23 Giugno 2018, ore 18.00

 

'HUMAN RIGHTS?' #EDU – 161 ARTISTI DA 37 PAESI DIFENDONO IL DIRITTO ALL’EDUCAZIONE E ALL’ISTRUZIONE

L’educazione non è un privilegio, ma un diritto umano. É un diritto per la crescita; è il modo per far uscire i gruppi sociali svantaggiati dalla povertà; è un punto fondamentale per l’applicazione concreta di altri diritti; contribuisce al pieno sviluppo della personalità umana.

La Conferenza Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura di Parigi del 1960, ha ribadito che la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani afferma il principio di non-discriminazione e proclama che ogni persona ha il diritto all’educazione e considera che la discriminazione nell’educazione è una violazione dei diritti enunciati nella Dichiarazione stessa.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, pur rispettando la diversità dei sistemi educativi nazionali, ha il dovere non solo di vietare qualsiasi forma di discriminazione nell’educazione, ma anche di promuovere l’uguaglianza di opportunità e trattamento per tutti nell’educazione.

UNRIC Agenda 2030: L’istruzione è la chiave che permetterà di raggiungere molti altri obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG). Quando le persone sono in grado di ottenere una educazione di qualità possono uscire dal ciclo di povertà. L’istruzione aiuta quindi a ridurre le disuguaglianze e a raggiungere l’uguaglianza di genere. Consente inoltre alle persone di tutto il mondo di vivere una vita più sana e sostenibile. L’istruzione è anche cruciale per favorire la tolleranza tra le persone e contribuire a società più pacifiche.

L’iscrizione all’istruzione primaria nei paesi in via di sviluppo ha raggiunto il 91%. Secondo l’Istituto di statistica dell’UNESCO (UIS Data Center), tra il 2000 e il 2012, la percentuale di bambini non scolarizzati tra i bambini in età scolare è diminuita dal 40% al 22% nell’Africa sub-sahariana e da 20 % al 6% in Asia meridionale. Più della metà dei bambini non iscritti a scuola vive in Africa sub-sahariana. Si calcola che il 50% dei bambini che possiedono un’età per ricevere l’istruzione primaria ma che non frequentano la scuola vive in zone colpite da conflitti.

Nel mondo, 103 milioni di giovani non possiedono capacità di base in lettura e scrittura, di cui oltre il 60% sono donne.

Dichiarazione Universale dei Diritti Umani - Art. 26:

«Ognuno ha diritto ad un’istruzione. L’istruzione dovrebbe essere gratuita, almeno a livelli elementari e fondamentali. L’istruzione elementare dovrebbe essere obbligatoria. L’istruzione tecnica e professionale, dovrebbero essere generalmente fruibili, così come pure un’istruzione superiore dovrebbe essere accessibile sulle basi del merito. L’istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo della personalità umana ed al rafforzamento del rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Essa deve promuovere la comprensione, la tolleranza, l’amicizia fra tutte le Nazioni, i gruppi razziali e religiosi e deve favorire l’opera delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace.»

La scolarizzazione di massa, inizialmente, è stata un’attività quasi esclusivamente di alfabetizzazione, ma l’educazione non può identificarsi con la necessità di far imparare a parlare, leggere e scrivere; l’educazione riguarda lo sviluppo della personalità umana, la crescita culturale, la formazione di una coscienza di valori, la responsabilità sociale, quindi, come sostiene Aldo Agazzi, un’«educazione dell’uomo, per l’uomo e per l’umanità».

HUMAN RIGHTS?#EDU ha chiesto agli Artisti di rappresentare e di raccontare, ognuno con il proprio linguaggio artistico, una personale visione del problema del diritto all’educazione raccontando una storia, un concetto, una denuncia o mostrando una prospettiva futura quale messaggio di speranza o ancora quale proposta concreta sulle possibili strade da percorrere per raggiungere questo obiettivo fondamentale per la costruzione di una società equa e giusta. Una CHIAMATA ALLE ARTI difficilissima, forse la più ardua tra tutti gli argomenti fino ad ora proposti da Spazio-Tempo Arte e AIAPI che gli Artisti di tutto il mondo hanno saputo cogliere e sviluppare con le modalità consuete che hanno sorpreso e ispirato il pubblico di “HUMAN RIGHTS?” in ogni edizione

 

GLI ARTISTI

Behnaz Abdollahi, ACCA - Anna Caser e Adriano Cecco, Egizia Agatone, Laura Alunni, Marco Anastasi, Maristella Angeli, Angel Angelov, Samuele Arcangioli, ARTESCALZA, Alfredo Avagliano, Julia Bagryanskaya, Rossella Baldecchi, PG Baroldi, Mohammad Barrangi, Antonio Barrani, Luciana Bertaccini, Alessandra Bisi, Linda Blokken, Bluer, BonacinaGiancarlo-NastroRosso, Gina Bonasera, Marilena Bordin, Claudine Boucq, Bernard Bouton, Enrico Bovi, Linda L. Brobeck, Caroline Burraway, Eduardo Cabrer, Clelia Caliari, Maria Capellini, Massimo Cappellani e Stefano Giordano, Norma Carminati, Jeannette Castioni, Alex Cattoi, Angela Catucci, Elvezia Cavagna, Fabiola Cenci, Marco Cirulli, Compagni di Strada - Maria Grazia Lunghi e Calogero Carbone, Orietta Dal Santo, Giovanna Dalla Villa, Margarita De Andreis, Francesco De Lorenzo, Giuseppe De Michele, Manal Deeb, Brigitte Dietz, Annabella Dugo, Branislava Duranovic, Claudio Elli, Cata Espina, Fabrizio Fabbroni, Francesco Fai, Franca Filippini, Romina Fiorani, Federica Frati, Ignazio Fresu, Antonio Fumagalli, Monica Garone, Gaya, Svetoslava Georgieva, Aranka Gèrnè Mezősi, Silvana Giannelli, Fabrizio Giusti, Rifat Koray Gőkan, Katerina Grapsia, Zlata Grgurevic, Nesa Gschwend, Isabella Guidi, Majid Haghighi, Lydia Hoffnungsthal, Olha Hrushevska, Giuliana Iannotti, Diane Marie Jacobs, Osamu Jinguji, Alberto Lanzaretti, Annalisa Lenzi, Diana Mei Hing Lo, Lavinia Longhetto, Ornella Luvisotto, Giuliana Magalini, Ruggero Maggi, Vilma Maiocco, Gabriella Maldifassi, Emanuele Marsigliotti, Gerasimos Mavris, Giampaolo Mazzara, Giovanni Mazzi, Claudia Mazzitelli, Chiara Mazzocchi, MEMO_ART - Marianna Merler e Christian Molin, Elena Méndez, Francesco Mestria, Mary Miller, Mire Le Fay (Mirella Buosi), Gala Mirissa, Anna Montanaro, Daniela Montrasi, Anastasia Moro, Maurizio Muscettola, Michelangelo Napolitano, Simo Nygren, Giulio Orioli, Martha Ortiz Sotres, Isabella Paris, Prabu Perdana, Nadia Perrotta, Roberta Petrangeli, Luca Piccini, Yajaira M Pirela M, Francesco Piro, Matteo Poda, Hans-Jürgen Poëtz, Punto Critico, Quellodelleuova, Roberto Ramirez Anchique, Gualtiero Redivo, Egle Reggio, Simone Ricciardiello, Daniel Romero Nieto-“Daroni Art”, Sandra Rosa, Nikolai Russev, Sale-Giuseppe Mongiello, Grazia Salierno, Silvia Sanna, SaskiaPic, Antonella Sassanelli, Davide Scarabelli, Adelaide Scavino, Vittorio Sedini, Ivan Shumanov, Lara Sonego, Antonella Soria, Ernesto Massimo Sossi, Gemma Spada, Jessica Spagnolo, Teodora Stojanovic, Martin Streitenberger, Andrea Tabacco, Anis Tabaraee, Simonetta Testa, Testadilegno, Andreas Tomblin, IvanToninato e Simone Brollo, Rosalba Trentini, Elina Tsingiroglou, Cetti Tumminia, Patrizia Turchetti, Luisa Valenzano, Rosane Viegas, Angela Viora, Elena Visotto, Max Volpa, Susanne Wawra, Karen Wild, Benedict Yu, Stefano Zaghetto, Denis Zanardo, Iaia Zanella, Francesco Zero, Jeff Zhang, Susi Zucchi

 

LE NAZIONI

IRAN | GERMANY | ITALY | BULGARIA | RUSSIA | UK | BELGIUM | FRANCE | USA | PUERTO RICO | ICELAND | COSTA RICA  PALESTINE | SERBIA | CHILE | ARMENIA | CANADA | HUNGARY | TURKEY | GREECE | SWITZERLAND | SPAIN | UKRAINE  JAPAN | CHINA | FINLAND | MEXICO | INDONESIA | VENEZUELA | AUSTRIA ROMANIA | COLOMBIA | CYPRUS | BRAZIL  AUSTRALIA | IRELAND | SINGAPORE

 

MUSICHE DI ALIOUNE SLYSAJAH | SENEGAL / ITALY

Incursione performativa di T.A.M. CAGLIARI (Mimmo Di Caterino e Barbara Ardau) | Isola senza Accademia – 7 tele da prelevare per 7 giorni - Sosteniamo il movimento per l'apertura dell'Accademia delle Belle Arti a Cagliari

 

STRUTTURA ORGANIZZATIVA E ARTISTICA

DIREZIONE ARTISTICA: Roberto Ronca
COORDINAMENTO E GESTIONE PROGETTO: AIAPI e SPAZIO-TEMPO ARTE
IDEAZIONE: Roberto Ronca e Debora Salardi
COMUNICAZIONE: Debora Salardi
PUBBLICHE RELAZIONI: Debora Salardi, Ornella Luvisotto
CONCEPT COORDINATOR: Piergiorgio Baroldi
SEDE: Fondazione Opera Campana dei Caduti - Rovereto (TN)
UFFICIO STAMPA: AIAPI | Spazio-Tempo Arte | Art&Forte
AMMINISTRAZIONE: Studio Baroldi
WEBDESIGN: Spazio-Tempo Arte
ASSISTENZA LEGALE: Maria Antonietta Maggi
SPAZIO-TEMPO ARTE FACEBOOK MANAGER - AIAPI FACEBOOK MANAGER: Alfredo Avagliano

 

'HUMAN RIGHTS?' #EDU

FONDAZIONE OPERA CAMPANA DEI CADUTI
ROVERETO – TRENTO - ITALIA
23 GIUGNO – 23 SETTEMBRE 2018

 

Orario di visita continuato tutti i giorni: dalle ore 9.00 alle ore 19.00

Apertura serale: da venerdi 16 giugno a venerdi 15 settembre per assistere al suono: 21.00-22.00
NB: ultimo biglietto d'entrata mezz'ora prima della chiusura.

Per raggiungere la Campana dei Caduti:

In auto: Impostare il navigatore satellitare con le seguenti coordinate: LATITUDINE: 45.87427 - LONGITUDINE: 11.04094
Con i mezzi pubblici: Linea 7 del trasporto pubblico locale di Rovereto - http://www.ttesercizio.it/Urbano/Rovereto.aspx
La Campana suona ogni giorno: alle ore 21:30 con ora legale, alle 20:30 con ora solare; la domenica suona anche alle ore 12.

 

INFORMAZIONI BIGLIETTO:

intero: 4,00 euro ( + 18)
ridotto: 2,00 euro | 6-17 anni  - invalido + accompagnatore – giornalisti - religiosi - forze dell’ordine in borghese (con tesserino)
ridotto: 3,00 euro (tariffa a persona per almeno 20 adulti paganti)

gratuito: Forze dell’ordine in divisa  -  Autisti (autobus) - Guide (autobus) - Operatori servizio civile - Guest card Trentino - Museum Pass - Tessera I’mart - Insegnanti (2 per classe) – Titolari Professional Artist Card IAA/AIAP UNESCO

 

IL 23 GIUGNO | VERNISSAGE | ENTRATA GRATUITA

INFO POINT EVENTO HUMAN RIGHTS? #EDU - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari e Info

FONDAZIONE OPERA CAMPANA DEI CADUTI

Colle di Miravalle - 38068 Rovereto
Telefono: (0039) 0464.434412 - (0039) 0464.434394
Fax:(0039) 0464.434084
E-mail: info@fondazioneoperacampana.it

Orario di visita continuato tutti i giorni:

Da novembre a febbraio: 9.00 - 16.30
Marzo e ottobre: 9.00 - 18.00
Da aprile a settembre: 9.00 - 19.00
Pasqua e Pasquetta aperto

Apertura serale: da venerdi 16 giugno a venerdi 15 settembre per assistere al suono:  21.00-22.00

25 dicembre e 1 gennaio la Campana è chiusa al pubblico. Nei mesi invernali, in caso di condizioni meteo particolarmente avverse, telefonare per verificare l'apertura del museo.

Ultimo biglietto d'entrata mezz'ora prima della chiusura.

La Campana suona ogni giorno:

alle ore 21.30 con ora legale, alle 20.30 con ora solare.
La domenica suona anche alle 12.00

NB: Nel periodo invernale, con temperature prossime allo 0°, la Campana non verrà fatta suonare per evitare che si danneggi.

INFORMAZIONI BIGLIETTO:

  • intero: 4,00 euro ( + 18)
  • ridotto: 2,00 euro
    -     6-17 anni   -  invalido + accompagnatore  -  giornalisti
    -     religiosi      -  forze dell’ordine in borghese (con tesserino)
  • Ridotto: 3,00 euro
    -     tariffa a persona per almeno 20 adulti paganti
  • Gratuito:
    -     Forze dell’ordine in divisa  -  Autisti (autobus)
    -     Guide (autobus)             -  Operatori servizio civile
    -     Guest card trentino        -  Museum Pass
    -     Tessera I’mart               -  Insegnanti (2 per classe)
    -     Professional Aritst Card-AIAPI/UNESCO

 

MEDIA

Photogallery Videogallery

Progetti

 
 

Iscriviti alla Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
                        

Back to Top