A COLLOQUIO CON GLI IDEATORI DELLA NUOVA IMMAGINE DELLA CAMPANA

 

Il restyling era necessario, la responsabilità grande, il tempo poco. L’appuntamento del 4 ottobre, anniversario del primo rintocco di Maria Dolens nel quale il nuovo logo della Campana andava presentato, si avvicinava. Serviva gente creativa, capace di ascoltare, tradurre in immagini, sintetizzare, realizzare. La scelta è caduta su un duo progettuale particolare, che già dal marchio lascia intravvedere un gusto raffinato per la sintesi e l’eleganza: barbericonzatti.design (BC.D). Ivonne Conzatti e Luciano Barberi definiscono il loro approccio al lavoro “sartoriale”. Spaziano dal design al visual fino alla direzione artistica e agli allestimenti, ma lo scopo è sempre quello di restituire al committente un prodotto “su misura”. «La Fondazione Campana dei Caduti ci ha chiesto di costruire un nuovo logo mantenendo riconoscibile la Campana, già presente nell’attuale monogramma e rendendo più esplicite le tematiche collegate: la Pace, il suono e l’universalità del messaggio di Maria Dolens», ci raccontano in un breve incontro concesso tra una riunione e l’altra.

Come vi siete mossi?

Abbiamo lavorato su nove proposte in stretta collaborazione con i vertici della Fondazione. Ognuna conteneva tematiche ben distinte e riconoscibili, ovviamente i punti di partenza sono sempre stati i temi della Pace e del suono.

Come è stata condotta la selezione?

Tutte le proposte sono state presentate ai vertici della Fondazione e le due che hanno incontrato il maggior numero di pareri favorevoli sono state scelte per essere sottoposte a valutazione da parte della collettività. Siamo curiosi di sapere quale sarà il prescelto.

Quali sono le idee che stanno dietro a ognuno dei monogrammi. Cominciamo con il logo A?

Questa proposta nasce dal tema dei rintocchi della Campana. Il logo richiama la collettività come insieme di elementi distinti, linee che rimandano al pentagramma musicale e diventano sempre più morbide a simboleggiare la propagazione dei rintocchi. I colori sono presenti in maniera discreta e delicata.

Passiamo al logo B.

In questa proposta il profilo della Campana nasce graficamente utilizzando le iniziali delle parole «fondazione», «Campana» e «Caduti». Il monogramma propone in chiave contemporanea la silhouette di Maria Dolens, utilizzando colori istituzionali e una nota di verde in omaggio a Rovereto, Città della Quercia.

Clicca qui per votare!