UNIVERSITÀ INTERNAZIONALE
DELLE ISTITUZIONI DEI POPOLI PER LA PACE

La città di Rovereto ospita sul Colle Miravalle la grande Campana dei Caduti, Maria Dolens, ideata da Don Rossaro e realizzata col bronzo dei cannoni offerto dalle nazioni partecipanti al primo conflitto mondiale.
Riconosciuta il 18 gennaio 1968 con decreto del Presidente della Repubblica, Giuseppe Saragat, nasce quale ente morale la Fondazione Opera Campana dei Caduti, la cui reggenza è attualmente ricoperta dall’On. Alberto Robol.
Nelle finalità della Fondazione particolare attenzione è rivolta all’educazione delle nuove generazioni alla cultura della pace, della non-violenza e dei diritti umani.
In tale ottica si da l’avvio, in collaborazione con le scuole, all’annuale appuntamento nazionale del Congresso dei Ragazzi; in attuazione alla L.P. n.11/91 sulla promozione e diffusione della cultura della pace e alla L.P. 18/88 relativa alla cooperazione internazionale, vengono avviati i corsi dell’Università Internazionale delle Istituzioni dei Popoli per la Pace (UNIP/IUPIP), il Progetto MIGRA, il progetto dell’”Osservatorio Permanente sui Balcani”, il Progetto MIGRA e un’assidua collaborazione con ISODARCO, prima scuola internazionale sul disarmo.


L’Università Internazionale delle Istituzioni dei Popoli per la Pace (UNIP/IUPIP) è nata nel 1993 e rappresenta uno spazio di ricerca e di formazione nel campo della diplomazia popolare, della nonviolenza, della trasformazione dei conflitti, dell’educazione alla pace e della solidarietà internazionale quale cooperazione per uno sviluppo sostenibile.
Destinatario primo delle iniziative è il mondo delle organizzazioni non governative e dei movimenti di mobilitazione della società civile a sostegno della pace. L’UNIP/IUPIP è sostenuta dal Forum Trentino per la Pace, dalla Città di Rovereto e dalla Provincia Autonoma di Trento, che contribuisce finanziariamente in attuazione delle leggi n.11/91, e n.10/88.

Le finalità fondamentali dell’UNIP/IUPIP sono:
- promuovere una cultura della pace e della mondialità nello spirito dei programmi dell’UNESCO;
- contribuire all’affermazione di un ordine mondiale fondato sull’attuazione dei diritti umani;
- diffondere i principi della nonviolenza;
- formare a ruoli attivi nella diplomazia popolare e nella risoluzione pacifica dei conflitti, sviluppando competenze e abilità appropriate;
- realizzare un percorso di formazione per chi opera nella cooperazione internazionale favorendo la costruzione di una rete tra le Associazioni.

Nell’ottica di favorire e diffondere la riflessione sulle vaste tematiche che oggi interessano l’educazione alla pace nella sua accezione più ampia, la Fondazione Opera Campana dei Caduti e l’UNIP sono impegnate nella promozione e costruzione di una “cultura politica” dell’interesse e della partecipazione, della discussione e del confronto attivo tra cittadini attraverso l'organizzazione di appuntamenti internazionali, nazionali e locali con la volontà di offrire occasioni di crescita, di dibattito, di proposizione di nuovi percorsi ideali e pratici del dialogo pacifista.


ATTIVITÀ INTERNAZIONALI

Nel settore internazionale, tra le iniziative “storiche” dell’UNIP/IUPIP si colloca il corso residenziale di tre settimane rivolto soprattutto a stranieri (ma aperto anche a italiani) membri attivi di organizzazioni non governative ed espressioni della società civile.
I temi portanti di ogni edizione sono la diplomazia popolare, la nonviolenza e le tematiche connesse; particolare attenzione viene naturalmente posta alle vicende internazionali ed agli argomenti di maggiore pregnanza rispetto alle condizioni storiche contestuali di provenienza dei partecipanti. Al tradizionale corso internazionale, giunto nel 2004 alla sua dodicesima edizione, nel tempo sono stati affiancati altri corsi internazionali di due settimane:

- il corso sui Diritti umani e la trasformazione dei conflitti, istituito nel 1998 e rivolto nelle sue prime edizioni (1998/2000) a studenti di giurisprudenza israeliani e palestinesi, e nella terza edizione (2003) ad attivisti israeliani, palestinesi e ad una rappresentanza nord-irlandese, nell’intento di attuare un confronto tra i diversi conflitti;
- il corso nel 2002 sulla Globalizzazione, diritto alla salute e lotta contro il cancro, rivolto ad attivisti operanti nel settore medico, sanitario e sociale;
- un corso in lingua spagnola nel 2004, Pace, conflitti e nonviolenza nell’era della globalizzazione, focalizzato sugli effetti della globalizzazione in America Latina ed indirizzato in particolare ad attivisti latino – americani.

A livello nazionale e locale sono state strutturate, nel corso degli anni, le seguenti proposte formative:

- corso per formatori di obiettori in servizio civile, istituito nel 1994, divenuto seminario residenziale di riflessione sulle dinamiche di trasformazione del servizio civile e sulle concrete opportunità di sviluppo dell’impegno individuale e collettivo;
- corso di educazione alla nonviolenza, alla diplomazia popolare, alla solidarietà globale, istituito nel 1997 e rivolto al mondo del lavoro, della scuola e dell’associazionismo di promozione umana a livello nazionale;
- corso di formazione all’educazione interculturale, realizzato in collaborazione con alcune istituzioni presenti sul territorio della Provincia di Trento e rivolto prevalentemente al mondo della formazione, dell’informazione e dell’accoglienza;
- percorso di formazione sulla cooperazione allo sviluppo e sulla solidarietà internazionale, iniziativa di costruzione di una cultura di cooperazione articolata in varie atività quali un corso base, un laboratorio di progettazione strutturato in due livelli, un percorso di valutazione degli indicatori di qualità, un seminario internazionale realizzarto tra le Associazioni trentine e i rispettivi partner stranieri, un viaggio studio in area balcanica, laboratori decentrati sul territorio trentino e incontri pubblici di approfondimento.


PUBBLICAZIONI

- IUPIP Newsletter: bollettino elettronico in inglese di informazione e discussione rivolto in particolare ai partecipanti dei corsi internazionali;
- la collana Alternative (Edizioni Gruppo Abele): una serie di agili volumi in cui vengono pubblicati in italiano materiali presentati o preparati nell’ambito delle attività dell’UNIP/IUPIP (da esperti soprattutto internazionali) ed altri interventi sui grandi temi della pace;
- Quaderni per la pace: pubblicazione monotematica riguardante argomenti legati al mondo della cooperazione internazionale;
- Trentino senza confini, in collaborazione con l’Osservatorio sui Balcani e la Provincia Autonoma di Trento: bollettino di informazione sulla cooperazione internazionale rivolto alle associazioni che operano nel settore e ai singoli cittadini interessati.


PROGETTO MIGRA
Osservatorio sulla discriminazione degli immigrati nel lavoro

Migra
rappresenta un’esperienza di partnership costituita tra A.T.O.S. Servizi srl, Fondazione Fontana ONLUS e Fondazione Opera Campana dei Caduti. Il progetto è frutto di una selezione avvenuta all’interno del concorso finanziato dal Fondo Sociale Europeo nell’ambito dell’iniziativa Equal, indetto nell’anno 2004. Il ruolo della Fondazione Opera Campana dei Caduti e in una prima fase l’UNIP/IUPIP sarà quello di occuparsi della creazione di un Osservatorio quale luogo di monitoraggio sul grado di discriminazione degli immigrati sul lavoro. Il monitoraggio verrà svolto attraverso la ricerca, la raccolta di dati e l’elaborazione di rapporti di valutazione intermedi e finali.
L’Osservatorio sarà operativo a partire dall’anno 2005.