Osservatorio Balcani e Caucaso (OBC) è un think tank che si occupa di sud-est Europa, Turchia e Caucaso ed esplora le trasformazioni sociali, politiche e culturali di sei paesi membri dell'Unione Europea (UE), di sette paesi che partecipano al processo di Allargamento europeo e di buona parte dell'Europa post-sovietica coinvolta nella politica europea di Vicinato.

 

Nato nel 2000 in risposta al bisogno di informazione e dibattito espresso dalla società civile impegnata per l'integrazione dei Balcani nell'UE, OBC promuove la costruzione dell'Europa dal basso sviluppando le relazioni transnazionali e sensibilizzando l'opinione pubblica su aree al cuore di numerose sfide europee.
Per realizzare la sua missione OBC ha sviluppato un approccio partecipativo e multisettoriale che intreccia il giornalismo online, la ricerca, la formazione, la divulgazione e il policy advice. Lavorando in modo crossmediale, multilingue e transnazionale OBC facilita l'interazione e lo scambio a livello europeo tra i suoi lettori e utenti, che comprendono: organizzazioni della società civile, giornalisti, ricercatori e studenti; policy makers; operatori economici; migranti; semplici curiosi.


In collaborazione con oltre 40 corrispondenti dal campo - giornalisti, ricercatori, attivisti - OBC segue 26 paesi, regioni, stati de facto e pubblica quotidianamente notizie, analisi, multimedia sulla sua testata giornalistica online. Il suo portale raggiunge un pubblico di oltre 140.000 visitatori unici ogni mese e mette a disposizione un archivio gratuito di 10.000 approfondimenti.
Attraverso il lavoro di monitoraggio OBC identifica temi chiave su cui sviluppa ricerca empirica, pubblica paper e libri, realizza documentari. Favorisce inoltre il confronto tra esperti, decisori politici e società civile con conferenze, incontri pubblici e sui social media, promuovendo iniziative di crowdsourcing e organizzando dibattiti online sul sito.


In questo modo OBC stimola l'interesse verso aree che, a vent'anni dalla fine della Guerra Fredda, sono ancora poco conosciute, e si conoscono meno tra loro, rispetto ai paesi fondatori dell'UE, contribuendo così al superamento della frattura tra Est e Ovest che ancora segna l'identità europea.
Con le sue pubblicazioni OBC si rivolge alla comunità scientifica, mentre con i suoi policy papers mira a raggiungere decisori politici in ambito locale, nazionale ed europeo. OBC offre inoltre servizi a scuole e università, producendo materiali didattici multimediali e realizzando attività formative.
Per accrescere l'impatto della sua azione culturale e di sensibilizzazione, OBC distribuisce tutti i contenuti con licenza Creative Commons, impiega tecnologie open source, attiva numerose collaborazioni editoriali come co-produzioni televisive e radiofoniche, e ottiene centinaia di uscite stampa ogni anno. Nelle sezioni Papers, Multimedia, Prodotti ed Eventi sono disponibili tutti i materiali e le registrazioni degli eventi pubblici di OBC.

I TEMI

L’EUROPA DEI CITTADINI
Partecipazione, cittadinanza attiva, movimenti sociali, sfera pubblica europea

DINAMICHE TRANSNAZIONALI
Attivismo transnazionale, migrazione, culture

I DIRITTI
Diritti umani‚ minoranze‚ questioni di genere e welfare

LA LIBERTÁ DI STAMPA
Le voci del giornalismo indipendente dei Balcani e del Caucaso

GUERRA E PACE
L'eredità della guerra e la trasformazione dei conflitti

MEMORIA EUROPEA
Politiche della memoria democratiche e riflessive

LA DIVISIONE TRA EST E OVEST
Identità europee e politiche dell'Ue dopo la Guerra Fredda

LA CULTURA
Cinema‚ letteratura‚ musica‚ arte e turismo

LA COOPERAZIONE
Cooperazione internazionale, relazioni territoriali, solidarietà e iniziative “dal basso”

L'ALLARGAMENTO
Il superamento dell'eredità della guerra e l'integrazione delle società europee

IL CROCEVIA GEOPOLITICO
La politica europea di vicinato, le relazioni internazionali nel Mediterraneo e nel Mar Nero

LO SVILUPPO LOCALE
Decentramento amministrativo‚ agricoltura, ambiente e sviluppo rurale
 


SOSTENITORI
Osservatorio Balcani e Caucaso è un progetto indipedente della Fondazione Opera Campana dei Caduti con sede a Rovereto (TN). È promosso dal Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani e sostenuto dalla Provincia autonoma di Trento tramite l'Assessorato alla cooperazione allo sviluppo e dal Comune di Rovereto. Ha un accordo di partenariato con il Parlamento Europeo e realizza progetti co-finanziati dal Ministero degli Affari Esteri italiano, dall'Unione Europea, da fondazioni private ed enti pubblici e privati italiani ed europei.